Skip to main content

Posts

Showing posts from April, 2007

Presentarán en Roma la traducción al italiano de Historia universal de la destrucción de los libros

Fernando Báez Storia universale della distruzione dei libri Dalle tavolette sumere alla guerra in Iraq Presentazione di Marino Sinibaldi collana La storia. Temi, 4 aprile 2007, 15x21 cm, xiv+386 p., bross. ISBN: 978-88-8334-223-3 € 25,00 Edizione italiana rivista e ampliata. Traduzione di Paolo Galloni e Marco Palma ------------------------------------------------------------------------------- Presentazione a Roma il 23 aprile 2007: «Dove si bruciano i libri, si finisce per bruciare anche gli uomini»: queste parole di Heinrich Heine ci ricordano che in tutte le epoche e civiltà il libro, come strumento di trasmissione delle idee e della memoria, è stato vittima del fanatismo e della censura. Da quando è nata la scrittura, gli elementi della natura e la volontà distruttrice dell’uomo hanno messo in pericolo la sopravvivenza dei suoi supporti materiali. In questa edizione rivista e ampliata Fernando Báez ricostruisce l’inquietante storia della distruzione dei libri, vittime delle

Traducen obras de Fernando Báez en Estados Unidos

La bomba editorial ha explotado: finalmente una de las más importantes editoriales de USA publicará obra del maestro Báez. Aqui les adelantamos un perfil del libro y del autor que saldrá en una de las más importantes editoriales de Estados Unidos: FERNANDO BÁEZ is a venezuelan writer. Best-known in the spanish speaking world for A Universal History of the Destruction of Books: From Ancient Sumer to Modern-Day Iraq, a classic essay which documents the catastrophic loss of books, Báez is also a novelist and poet. He was awarded the “Vintila Horia” Prize for his study about Alexandrian library. After his trip to Iraq in 2003 he has himself engaged in travel writing, publishing in 2004 his travel chronicle The Cultural Destruction of Iraq, with a foreword by Noam Chomsky. Many of his writings concern the relationship, between book burning and intellectual power. In 2005, he published The Cambridge translator, a first novel.